16-22 marzo 2020: campagna “Democracy Under Pressure” - JEF-Europe e i suoi membri si mobilitano per la democrazia e lo stato di diritto

, di JEF Europe, tradotto da Jacopo Barbati

16-22 marzo 2020: campagna “Democracy Under Pressure” - JEF-Europe e i suoi membri si mobilitano per la democrazia e lo stato di diritto
Logo della campagna

Comunicato stampa della JEF-Europe. Articolo pubblicato nell’ambito della campagna 2020 «Democracy Under Pressure» della JEF-Europe, 16-22 marzo 2020.

Per il quattordicesimo anno consecutivo, gli Young European Federalists (JEF-Europe) lanciano la loro campagna “Democracy Under Pressure” [1] che si svolgerà dal 16 al 22 marzo 2020. Questa azione mira a invitare i cittadini a parlare per coloro che in Europa sono stati privati del diritto di libera espressione. In altre parole, a difendere e lottare per lo stato di diritto e per la democrazia, due principi cardine dell’Unione Europea che sono stati infranti in questi ultimi anni.

La campagna è iniziata nel 2006 con il nome di “Free Belarus action” [2], organizzata per aumentare la consapevolezza sul regime instaurato da Aljaksandr Lukašėnka, spesso indicato come “l’ultima dittatura in Europa”. In ogni caso, nell’ultimo decennio, i valori europei sono stati via via sempre più compromessi dall’illiberalismo, dal populismo e dalla xenofobia, diffusisi nei governi e nelle società in Europa. Dato che noi crediamo che un attacco allo stato di diritto in un Paese sia un attacco a noi tutti, l’azione che inizialmente si concentrava sulla Bielorussia è stata ricalibrata, nel 2014, nella campagna che promuoviamo oggi.

“Negli ultimi anni, dalla Slovacchia a Malta, dall’Ungheria all’Italia, abbiamo visto come il populismo nazionalista e la politica autoritaria abbiano condotto a una grave erosione dei principi fondativi democratici dell’UE. Non mi stancherò mai di dirlo, specialmente in questo periodo storico: democrazia e stato di diritto non devono essere dati per scontati, ma si deve lottare per essi, giorno dopo giorno. Noi cittadini dobbiamo occuparcene e proteggerli”, dichiara Leonie Martin, la Presidente della JEF-Europe.

“La JEF-Europe non può rimanere in silenzio quando tutto ciò a cui crediamo è minacciato da rappresentanti politici che criticano apertamente diritti umani acquisiti e i valori europei. Questo è il motivo per cui promuoviamo questa campagna ogni anno e lottiamo senza sosta per una democrazia europea”, continua Martin.

Durante la campagna per le elezioni europee del 2019, la JEF-Europe ha chiesto a tutti gli Spitzenkandidat per la Commissione Europea di mettere in cime alle proprie priorità la salvaguardia della democrazia e di mantenere alti standard all’interno delle proprie famiglie politiche. La richiesta non si è limitata alle elezioni: delle lettere sono state spedite ai Presidenti del Parlamento Europeo, della Commissione e del Consiglio, così come a prominenti eurodeputati, per richiedere l’introduzione di un Meccanismo di Revisione Europeo sulla Democrazia, sullo Stato di Diritto e sui Diritti Fondamentali (DRF), così come proposto dall’ultimo Parlamento Europeo. “Appoggiamo la cosiddetta procedura Articolo-7 nei confronti dei governi di Polonia e Ungheria per aver violato lo stato di diritto, ma non basta. È necessario approntare urgentemente una struttura UE per trattare tali violazioni, implementando istituzioni in grado di salvaguardare la democrazia a livello nazionale e sovranazionale”, conclude Martin.

La JEF-Europe richiede a tutti gli europei di difendere con fermezza lo stato di diritto e la democrazia in Europa, unendosi alle attività delle sezioni locali della JEF o agendo individualmente. Applaudite per la democrazia, diffondete consapevolezza sui social media con l’hashtag #DemocracyUnderPressure, o partecipate alle azioni di strada [3] in una delle città europee che hanno aderito tra il 16 e il 22 marzo 2020. La scelta è vostra.

  • Quando coloro che detengono il potere sono tentati dall’illiberalismo, noi scegliamo lo stato di diritto.
  • Quando coloro che detengono il potere sono tentati dall’autoritarsimo, noi scegliamo la democrazia.
  • Quando coloro che detengono il potere sono tentati dal nazionalismo, noi scegliamo l’Europa.

Note

[1“Democrazia sotto pressione”

[2azione “Bielorussia libera”

[3laddove ancora consentito per le disposizioni sulla lotta al COVID-19, ndt

Tuoi commenti

moderato a priori

Attenzione, il tuo messaggio sarà pubblicato solo dopo essere stato controllato ed approvato.

Chi sei?

Per mostrare qui il tuo avatar, registralo prima su gravatar.com (gratis e indolore). Non dimenticare di fornire il tuo indirizzo email.

Inserisci qui il tuo commento

Questo form accetta scorciatoie SPIP [->url] {{gras}} {italique} <quote> <code> et le code HTML <q> <del> <ins>. Per creare i paragrafi, lascia delle linee vuote.

Suivre les commentaires : RSS 2.0 | Atom