Affrontare la povertà per costruire l’Europa

, di Aldo Ciummo

Affrontare la povertà per costruire l'Europa

Il dibattito europeo di Napoli che si è svolto nell’ultimo fine settimana di novembre ha tracciato la direzione per prendere di petto un problema scomodo ma quantomai presente nella comunità europea

Venerdì 26 e sabato 27 novembre al Maschio Angioino di Napoli si è svolto il Forum della Società Civile, in occasione dell’Anno Europeo della lotta alla povertà. Numerosi esponenti della società civile, politici ed amministratori hanno dibattuto del dramma che affligge in modo pesante vaste aree del mondo contemporaneo. Aprendo la prima giornata dei lavori, il sindaco Rosa Russo Iervolino ha ricordato la sensibilità europea di Napoli come città del Mediterraneo, al centro di una strategia continentale particolare di apertura verso gli altri paesi dell’area.

Gianni Pittella (PD), uno dei vicepresidenti del Parlamento Europeo, ha auspicato risposte forti da parte dei governi nazionali, ricordando il bisogno di supporto alla

... giustizia sociale ...

microimpresa, ed ha chiesto la tassazione delle rendite finanziarie come misura di giustizia sociale, pur rivendicando l’impostazione riformista delle proposte complessive del gruppo dei Socialisti e Democratici nell’assemblea elettiva della comunità.

Il Vicepresidente della Commissione Europea, Antonio Tajani (PDL), ha ricordato che molti capi di stato erano assenti al vertice della Fao ed auspicato uno sforzo istituzionale maggiore per ridurre le diseguaglianze. L’esponente del PDL, noto per le posizioni personali attente ai diritti in Europa, ha detto che serve un aiuto maggiore da parte dei paesi ricchi e che l’immigrazione massiccia è altrimenti un fenomeno strutturale.

Al di là delle posizioni politiche, non si può ignorare che la negazione della redistribuzione risiede direttamente nella società europea, la UE ha una agenda attenta

... tutelare l’accesso ai diritti sociali...

alle aree del mondo in difficoltà, ma nei singoli paesi il livello di vita acquisito è ciò che i cittadini di norma difendono. E’ giusta però l’osservazione di Mauro Palma, Presidente del Parlamento Europeo per la prevenzione della tortura del Consiglio D’Europa, che sia inutile parlare di tutela delle garanzie fondamentali, se mancano i presupposti sociali per renderle possibili. L’accesso ai diritti sociali è la condizione per l’esercizio delle libertà politiche.

Al dibattito della mattina ha partecipato Lucio Battistotti, dal settembre di quest’anno a capo della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e nella Commissione Europea fin dal 1983. Battistotti ha fatto parte del gabinetto europeo di Emma Bonino. Un altro intervento molto qualificato è stato quello di Ludo Horemans, presidente dell’European Anty Poverty Network. Da più di trenta anni Horemans è attivo nella sfera sociale di una città al centro dell’Europa come Anversa e l’EAPN, che Horemans presiede, porta avanti le iniziative per l’inclusione fin dal 1990.

Il filo conduttore dell’iniziativa è stato l’attuale sforzo della Commissione: combattere la povertà non con iniziative caritatevoli o estemporanee, ma prosciugando il terreno di quella povertà diffusa e sfuggente che è, anche in occidente, il precariato.

... povertà diffusa e sfuggente, il precariato ...

Questo tipo di disagio si abbatte e soprattutto si previene per il futuro lavorando per l’inclusione, attraverso i diritti, la formazione delle competenze, la valorizzazione dei saperi del territorio, la preparazione culturale, perchè non ci siano zone, fasce sociali, situazioni personali in Europa che restino mute di fronte ai cambiamenti, la politica consiste anche in questo, nel prendersi carico di tutta quella parte della popolazione che rischia di restare un mondo sommerso e che estendendosi può diventare un luogo dove la società intera può sprofondare.

Fonte dell’immagine: World Wide Web

Tuoi commenti

moderato a priori

Attenzione, il tuo messaggio sarà pubblicato solo dopo essere stato controllato ed approvato.

Chi sei?

Per mostrare qui il tuo avatar, registralo prima su gravatar.com (gratis e indolore). Non dimenticare di fornire il tuo indirizzo email.

Inserisci qui il tuo commento

Questo form accetta scorciatoie SPIP [->url] {{gras}} {italique} <quote> <code> et le code HTML <q> <del> <ins>. Per creare i paragrafi, lascia delle linee vuote.

Suivre les commentaires : RSS 2.0 | Atom