13 dicembre

Ridateci la bandiera europea!!!

I giovani si mobilitano nelle piazze di tutta Europa

, di Massimo Contri

Ridateci la bandiera europea!!!

Il giorno 13 dicembre i Capi di Stato e di Governo si riuniscono a Lisbona per la firma del nuovo Trattato di Riforma dell’Unione europea.

Il lungo percorso iniziato con la convocazione della Convenzione europea, che aveva elaborato una Costituzione europea, seppur imperfetta, è quindi finito con un risultato al ribasso che ha ignorato che una maggioranza di Stati e di cittadini europei aveva già approvato quel testo costituzionale. Ancora una volta, nelle stanze chiuse del Consiglio europeo i Governi hanno lavorato per trovare un compromesso che sfuggisse al veto degli Stati membri.

non è un caso che siano spariti proprio i simboli dell’Unione europea: la bandiera, l’inno, i termini “Costituzione”, “legge” e “Ministro”

Il nuovo testo, da un lato, mantiene buona parte delle riforme introdotte dal Trattato che istituisce una Costituzione europea, dall’altro, ha messo da parte forse l’elemento più importante: lo spirito costituente. Non è un caso che siano spariti proprio i simboli dell’Unione europea: la bandiera, l’inno, i termini “Costituzione”, “legge” e “Ministro”.

Il 13 dicembre segna però anche una svolta nella politica europea. In quasi cinquanta piazze di tutta Europa i giovani chiedono che vengano restituiti i simboli che appartengono ai cittadini europei. [1] Chiedono un rilancio del processo costituente perchè sanno che l’Europa è il loro futuro e vogliono un governo democratico per poterne essere padroni.

viene dai giovani il messaggio che il processo di costruzione della federazione europea deve ricominciare

E’ un piccolo segnale, ma è importantissimo che venga proprio dalle giovani generazioni il messaggio che quanto fatto non basta e che il processo di costruzione della federazione europea deve ricominciare.

Segue la dichiarazione congiunta della Gioventù Federalista Europea, dei Giovani dell’Italia dei Valori e della Sinistra Giovanile. In Italia le manifestazioni saranno a Bologna, Genova, Milano, Padova, Pescara, Prato, Roma e Verona.

Dichiarazione di Gioventù Federalista Europea, Giovani dell’Italia dei Valori, Sinistra Giovanile

Noi, giovani europei, siamo la prima generazione che vive la pace dopo la pace: l’integrazione europea ha rappresentato per noi 60 anni di prosperità, la libera circolazione, un Parlamento, la moneta unica, l’Erasmus ed ha allargato questa ricchezza ai nuovi paesi dell’est Europa.

Il 13 dicembre i governi europei firmeranno ufficialmente a Lisbona il nuovo Trattato europeo che, sebbene conservi larga parte delle innovazioni presenti nel testo di Costituzione europea, ha affossato lo spirito costituente che lo animava e ha eliminato i simboli che sono propri dei cittadini europei: la bandiera europea e l’inno alla gioia!

I governi nazionali hanno avuto paura dei simboli di appartenenza dei cittadini alla più ampia cittadinanza comunitaria e alla casa comune europea. I cittadini europei, ed in particolar modo le giovani generazioni, hanno bisogno di riconoscersi nell’Europa.

Per ricreare il rapporto di fiducia con l’Europa c’è bisogno di un governo democratico, capace di sviluppare una politica adeguata alle sfide della nuova epoca. L’Unione europea deve riuscire a parlare con una sola voce e deve coinvolgere maggiormente i cittadini europei nei processi decisionali.. Energia, occupazione, ecologia, sicurezza interna e internazionale richiedono risposte unitarie e mezzi efficaci di intervento. Per questo, in vista delle elezioni europee del 2009, i partiti europei devono indicare fin da subito il loro candidato a Presidente della Commissione europea. I cittadini potranno così contribuire con il proprio voto a designare chi avrà la responsabilità di realizzare il programma per cui hanno votato.

Il 13 dicembre scenderemo nelle piazze di tutta Europa per chiedere che la bandiera europea ci venga restituita e insieme ad essa l’idea di un’Europa sempre più unita con un governo effettivo, dotato degli strumenti necessari ad affrontare le sfide del nostro tempo.

Fonte immagine: Flickr

Parole chiave

Note

[1Maggiori informazioni sull’evento sono su www.jef.eu.

Tuoi commenti

moderato a priori

Attenzione, il tuo messaggio sarà pubblicato solo dopo essere stato controllato ed approvato.

Chi sei?

Per mostrare qui il tuo avatar, registralo prima su gravatar.com (gratis e indolore). Non dimenticare di fornire il tuo indirizzo email.

Inserisci qui il tuo commento

Questo form accetta scorciatoie SPIP [->url] {{gras}} {italique} <quote> <code> et le code HTML <q> <del> <ins>. Per creare i paragrafi, lascia delle linee vuote.

Suivre les commentaires : RSS 2.0 | Atom